lunedì 13 gennaio 2014

20 Cose da fare dopo installazione di Ubuntu

Ho acquistato un nuovo disco allo stato solido perché stavo usando un disco SSD che già avevo, il OCZ Vertex II, con un notebook Lenovo dotato d'interfaccia Sata3. Ero curioso di vedere se era percepibile la differenza usando un SSD con supporto Sata3, la scelta è andata sul Samsung 840 EVO, ho reinstallato Ubuntu e il miglioramento è percepibile.
Qui sotto il report di tutto quello che ho fatto post installazione per rendere Ubuntu 13.10 adatto alle mie esigenze:

  1. Impostazioni di Sistema/Sicurezza e Privacy
    - Spegnere registro utilizzo file e applicazioni.
    - Spegnere includere risultati da ricerche online.
  2. Controllo aggiornamenti e installazione dei proposti
    Riavvio
  3. Installare Ubuntu Tweak (deb) e fare le ottimizzazioni
    - Ridurre larghezza launcher a 32.
    - Visualizzare icone scrivania (home, cestino, dispositivi montati).
    - Rendere Unity usabile configurando "Spazio di lavoro" con 'Mostra le finestre' su angolo sinistro basso e 'Mostra la Scrivania' su angolo destro basso.
  4. Impostare preferenze File
    - Disposizione oggetti per tipo.
    - Ingrandimento predefinito 66%.
  5. Accorgimenti per SSD
    - Aggiungere opzione "discard" e "noatime" [vedi accorgimenti SSD].
  6. Ripristino dei backup dati e personalizzazione di Firefox
    - Importare bookmarks.
    - Installare estensioni.
    - Cache su RAM e modifiche preferenze.
  7. Installare Bumblabee per gestione Nvidia Optimus
    Da terminale:
    • sudo apt-get install bumblebee-nvidia
    Riavvio
  8. Installazioni programmi d'uso comune dal Software Center
    RedShift, Chromium, Inkscape, Gimp, Kid3-qt, GPRename, Soundconverter, BleachBit, RadioTray, OpenShot, ReText, Dropbox, gThumb, Geary, Liferea, VLC, Midori, Glabels, GParted, Unity tweak tool, Synaptic, K3B, Alacarte e Shimmer-Themes. + Caffeine [vedi Caffeina per Ubuntu].
  9. Ordinare icone programmi preferiti sul Launcher
     (io metto in alto app web, al centro programmi più usati, in basso utility).
  10. Disabilitare segnalazione degli errori
    [vedi evitare richiesta segnalazione errori].
  11. Impostare Applicazioni predefinite su Impostazioni/Dettagli
    (Email: Geary Mail - Musica: Video - Fotografie: gThumb).
  12. Impostare visualizzazione menu kernel avvio
    [vedi kernel avvio].
  13. Rimozione completa di Ubuntu One
    [vedi elimina Ubuntu One].
  14. Installare Icone Faenza (deb) e impostare tema preferito e sfondo desktop.
  15. Velocizzare animazione minimizza finestre
    [vedi velocizzare Unity].
  16. Installare il pacchetto per i formati media non-free media (DVD, MP3, Quicktime, Windows Media) e riproduzione DVD criptati
    Da terminale:
    • sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras
    • sudo /usr/share/doc/libdvdread4/install-css.sh
  17. Disabilitare plugin non utilizzati dalla Dash
    Tasto Super, "Cerca nelle applicazioni", filtro selezionato "Dash Plugin" quindi disabilitare quelli indesiderati.
  18. Visualizzare applicazioni avvio nascoste
    [vedi visualizza app avvio Ubuntu]
    - Disattivare: Condivisione desktop, Condivisione file personali, Monitoraggio backup, Onboard, Orca screen, Zeitgeist.
    - Attivare: Redshift [vedi come evitare occhi affaticati].
  19. Personalizzazione LibreOffice con barra semplificata
    [vedi impostazioni per writer].
  20. Pulizia sistema
    Prima con l'opzione di Ubuntu Tweak e poi con BleachBit in modalità amministratore (compresa eliminazione lingue superflue, tenendo solo inglese e italiano come proposto).
Finalmente Ubuntu è pronto all'uso, anzi no, quando staccherò il cavo LAN la wireless inizierà a bloccarsi quindi devo fare un'ultima ma importante cosa: il downgrade dei driver wireless, visto che i vecchi funzionano meglio sul mio notebook Lenovo.

    1 commenti:

    Anonimo ha detto...

    e invece installare direttamente Debian? Si farebbe prima.

    Related Posts with Thumbnails