giovedì 30 settembre 2010

Sospendere invece di ibernare il notebook inutilizzato

Dopo un po' di tempo che il computer con Ubuntu è acceso ma inutilizzato automaticamente si sospende o iberna, a seconda sia collegato con il cavo alla corrente elettrica o sia a batteria. Le impostazioni si possono definire da Sistema>Preferenze>Gestione alimentazione a me però compaiono solo quelle di quando è alimentato a rete elettrica.

Avevo già proposto una dose di caffeina con Caffeine, un'applicazione che all'occorrenza, con un clic, permette di disattivare il risparmio energetico e quindi non far andare a nanna il computer. Se invece si vuole impostare il comportamento che Ubuntu deve adottare in caso di inutilizzo in modo più o meno definitivo (ovviamente potete ripristinare con la stessa procedura), basta cambiare manualmente le variabili in questo modo :
  • Da terminale: gconf-editor
  • Seguire il percorso: apps>gnome-power-manager>actions

Modificando i parametri delle due voci con il punto rosso potrete decidere cosa fare e si può definire il comportamento da adottare anche nel caso di notebook a batteria. Un esempio comune è impostare al posto dell'ibernazione che comporta l'arresto del sistema, la sola sospensione.
  • In tal caso basterà cambiare la voce sleep_type_battery da l'hibernate a suspend.
Attenzione però che l'hibernate salva lo stato del computer sul disco e quindi alla riaccensione ritroveremo tutto, mentre con suspend si salva lo stato sulla ram e se si finisce completamente la batteria si potrebbe perdere quanto non si aveva salvato.

0 commenti:

Related Posts with Thumbnails